Tecnologie per ogni esigenza

Stai ristrutturando la tua casa
o stai costruendo un nuovo immobile?
Contattaci e troveremo la soluzione più adatta a te.

La Piattaforma Elevatrice Schindler si adatta anche ai contesti più problematici, all’interno e all’esterno dell’edificio. 

È l’ideale per rimuovere le barriere sia in stabili di nuova costruzione che in edifici in ristrutturazione.

  • Due tipologie di trazione
  • Ingombri ridotti
  • Flessibile ed adattabile

Trazione idraulica o elettrica

La Piattaforma Elevatrice Schindler è disponibile con due diversi sistemi di trazione: idraulico o elettrico. Scegli la soluzione più adatta al tuo edificio e alle tue esigenze.

Trascina le frecce per scoprire di più.

Elettrica

L’azionamento elettrico consente la massima avanguardia tecnica nel segno del rispetto dell’ambiente, in quanto priva di olio e dai consumi contenuti.

Non necessita di locale macchina o di armadietto separato.

Original Image
Modified Image

Idraulica

L’azionamento idraulico permette una notevole facilità di installazione e manutenzione ed è la soluzione più adatta per superare dislivelli contenuti.

Consente, inoltre, di sfruttare al massimo ogni centimetro a disposizione per il posizionamento della Piattaforma Elevatrice nell’edificio.

Necessita di armadio di contenimento del quadro di manovra e della centralina. 


Vano in muratura o in struttura metallica

Sia in stabili di nuova edificazione che nel caso di ristrutturazioni, la Piattaforma Elevatrice Schindler soddisfa pienamente le tue esigenze di mobilità.

Trascina le frecce e scopri come si inserisca perfettamente nel tuo edificio, sia all’interno di vani in muratura che in strutture metalliche.

Struttura metallica

Se esiste un vano scala o è necessario collocare la Piattaforma Elevatrice esternamente all’edificio, l’installazione in struttura metallica è l’alternativa ideale per abbattere i dislivelli e le barriere architettoniche dell’immobile.

Grazie ai materiali e alle finiture disponibili, la struttura metallica si integrerà con lo stile dell’edificio, sia nel caso di un’installazione interna che esterna.

Tamponature

I pannelli della struttura possono essere forniti in lamiera di acciaio oppure in diverse tipologie di vetro stratificato.
Trasparente
Stop-Sol
Acidato Bianco
Acidato Neutro
Bronzo
Fumè
Original Image
Modified Image

Cemento armato

Quando nell’edificio è possibile ricavare gli spazi per un vano tradizionale in muratura, la tua Piattaforma Elevatrice potrà essere facilmente installata all’interno dell’immobile.

È la soluzione più idonea nel caso di nuove edificazioni.


Dati tecnici principali

La Piattaforma Elevatrice Schindler è un impianto elevatore che rientra nella categoria dei miniascensori o homelift, conforme alla normativa vigente in materia di accessibilità e superamento delle barriere architettoniche*. Ottempera alla Direttiva 2006/42/CE del 17 maggio 2006, che ne limita la velocità massima a 0,15 m/s. Ciò la rende una soluzione adatta soprattutto a residenze private o a edifici con ridotto traffico e numero di fermate limitato, dove gli spazi disponibili non permettono l’installazione di un ascensore.

La configurazione della Piattaforma Elevatrice dipende dalla manovra di azionamento: 
- manovra a uomo presente: la piattaforma viene azionata tenendo premuto il pulsante del piano di destinazione sulla bottoniera di cabina fino all’arrivo;
- manovra automatica: l’elevatore si aziona quando l’utente preme il pulsante del piano desiderato, come in un qualsiasi ascensore.

Scarica la brochure per maggiori informazioni sui dimensionamenti possibili e contatta il tuo referente Schindler per una consulenza personalizzata.
 
Portata 300 kg, 400 kg, 500 kg
Altezza corsa Max. 12 m, max. 4 arresti
Accessi Singolo, doppio (opposto o adiacente) o triplo
Larghezza porte 450-900 mm
Altezza porte 2000 mm, 2100 mm
Azionamento Oleodinamico, Elettrico
Velocità 0,15 m/s
Manovra ascensore A uomo presente, Automatica a pulsanti
Interni Due stili di design: Essential e Premium

* Legge n° 13 del 1989 («Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati») e relativo Decreto di attuazione D.M. 236 del 1989 («Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l’accessibilità, l’adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell'eliminazione delle barriere architettoniche»).

Le soluzioni di mobilità descritte nel presente sito web sono prodotte da primarie aziende italiane, partner di Schindler nel segmento della mobilità per la persona.

Tutte le cabine e le opzioni qui illustrate sono puramente esemplificative. I campioni mostrati possono variare dall’originale per forma e materiale.

Contattaci per maggiori informazioni